Cooperazione internazionale

Progetto "Incluendo": sostegno ai minori disabili in Ucraina

Anche durante l'emergenza sanitaria, proseguono le attività di formazione e accompagnamento

Proseguono, nonostante le restrizioni dovute all'emergenza sanitaria, le attività del progetto di cooperazione "Incluendo", promosso dalla Fondazione AVSI in Ucraina e cofinanziato dalla Regione. Scopo del progetto è favorire l'inclusione sociale e nel mondo del lavoro di giovani vulnerabili - orfani o con disabilità, elaborando e realizzando modelli di construzione delle relazioni nel tempo e di accompagnamento verso la vita adulta all'interno della società. 

Grazie al lavoro dei partner italiani ed ucraini (cooperativa sociale Nazareno, associazione Agevolando, Fund Professional development of Kharkiv, Ukrainian Catholic University, Hippocrates - Regional Specialized Children’s Home) si intende rafforzare l’efficacia dei programmi di inserimento per giovani vulnerabili in Ucraina con il coinvolgimento di operatori sociali emiliano romagnoli e all’adattamento al contesto ucraino di modelli in uso nella nostra regione.

Il progetto mira all’elaborazione di modelli di case di accoglienza e all’accompagnamento per i ragazzi usciti dagli istituti verso una vita autonoma. L’inserimento lavorativo e sociale dei gruppi di ragazzi coinvolti avverrà attraverso l’elaborazione e la sperimentazione di un programma di orientamento professionale ad hoc, con il contributo di tutti i partecipanti alla rete di progetto e il coinvolgimento di realtà istituzionali e produttive del distretto di Kharkiv.

Dall'ottobre 2019 è stato applicato il modello di accompagnamento per giovani usciti dagli istituti speciali ucraini. Per ognuno dei residenti delle case è stato elaborato un piano personale (aree: formazione, sviluppo competenze, situazione medica, orientamento professionale, financial literacy, capacità comunicative, etc) ed è stato avviato inoltre un piano di attività di gruppo su gestione della casa, vita quotidiana e comunicazione; sono stati fatti numerosi incontri e cene con ospiti all’interno della casa. Inoltre, i ragazzi sono stati coinvolti in varie attività di volontariato, stage presso organizzazioni-partner e brevi lavori per lo sviluppo delle competenze professionali.

progetto_incluendo_ucraina_2020_2.JPG

Con l’emergenza Covid-19 purtroppo è stata rimandata una missione in Italia dei partner ucraini. La rete dei partner ha deciso comunque di mantenere in vita il progetto, per non abbandonare i bambini e i giovani in questo difficile momento, convertendo alcune attività in modalità da remoto, come ad esempio la formazione on line e lo scambio di esperienze.

È inoltre in corso il monitoraggio della situazione dei minori che, a causa dell'emergenza, sono stati restituiti alle famiglie, dopo essere stati collocati in orfanotrofio perché provenienti da realtà particolarmente svantaggiate e in difficoltà.

Per approfondire

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/05/14 11:45:25 GMT+1 ultima modifica 2020-05-14T11:45:25+01:00

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina