Cooperazione internazionale

Prospettive e futuro in Palestina

Avanzamenti del progetto Mustaqbaluna, finanziato da Aics per sostenere le fasce più fragili della popolazione

Avviato nel 2018 dalla ONG Avsi nei Territori dell'autonomia palestinese, “Mustaqbaluna” (Il nostro futuro) è un progetto della durata di tre anni che promuove attività generatrici di reddito e lo sviluppo di 800 micro-imprese per persone con disabilità, donne e artigiani. Finanziato dall'Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (AICS), conta fra i partner sostenitori anche la Regione Emilia-Romagna. L'obiettivo principale è incoraggiare il dialogo all'interno della società civile e fra società civile, autorità locali e ministeri per elaborare politiche che vadano nella direzione di un mercato del lavoro sostenibile ed inclusivo.  

Mustaqbaluna in arabo significa “il nostro futuro” e il progetto riunisce infatti interventi pensati per migliorare il futuro e l'occupazione di persone fragili nei governatorati di Jericho, Bethlem, Hebron, Jenin, Nablus, Tubas an Qalqilya.

AVSI coordina le attività insieme a 2 partner italiani, la Regione Emilia-Romagna e le Cooperative Sociali Nazareno, e 5 partner palestinesi: Bethlehem Arab Society for Rehabilitation (BASR), Young Women’s Christian Association (YWCA), Palestinian Shippers’ Council (PSC), Palestinian Fund for Employment and Social Protection (PFESP), e Arab Center for Agricultural Development (ACAD).

foto_sito_avsi_2_web.jpg

A inizio del 2020 sono molte le azioni già sviluppate e portate a termine, fra le quali:

  • creazione di un data base per incrociare domanda e offerta di lavoro le fasce più fragili della popolazione
  • percorsi di formazione (marketing, vendite, elaborazione di business plan) che hanno beneficiato delle sinergie fra le risorse messe a disposizione dal partenariato del progetto
  • promozione del lavoro delle donne e delle loro cooperative, con la creazione di un punto vendita a Ramallah che commercializza e valorizza prodotti tipici e sostenibili
  • microcredito e microfinanza per l'avvio di attività imprenditoriali
  • lavoro istituzionale con il governo palestinese per la formalizzazione di percorsi di inclusione lavorativa di persone con disabilità, che ha portato alla presentazione di un position paper al Ministero del Lavoro

Molte di queste iniziative sono state accolte con entusiasmo dalle popolazioni locali e hanno ottenuto esiti positivi, tanto che potrebbero essere estese a nuovi beneficiari. Purtroppo in questo momento, vista l'emergenza sanitaria in corso e le restrizioni vigenti nei territori occidentali e in tutti i governatorati, molte attività previste sono sospese e gli operatori delle associazioni sono in contatto con i beneficiari per monitorare più possibile le loro condizioni. I diversi partner stanno valutando quali modifiche apportare ai programmi per rispondere meglio alle nuove esigenze che si vanno delineando. Alcune idee sono già emerse: riconvertire la produzione per rispondere alla domanda di mascherine, fornire prodotti a medici e forze di polizia, promuovere la commercializzazione di prodotti con un concorso sulle radio locali.

Per approfondire

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/04/29 10:20:56 GMT+2 ultima modifica 2020-04-29T10:20:56+02:00

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina