Pace e diritti: assegnati oltre 180mila euro per 14 progetti

I vincitori del bando 2022 per la per la promozione di pace, intercultura, diritti, dialogo interreligioso e cittadinanza globale

Per l'anno 2022, nell’ambito del bando regionale per la promozione della cultura della pace, sono 14 i progetti risultati vincitori, di questi 7 sono presentati da associazioni del territorio, per una totale di 86mila euro di investimenti, e 7 da Comuni e Unioni di Comuni, per ulteriori 95mila euro. Il bando è stato realizzato in attuazione della Legge regionale 12/2002 “Interventi regionali per la cooperazione con i paesi in via di sviluppo e i paesi in via di transizione, la solidarietà internazionale e la promozione di una cultura di pace” e i progetti sono stati approvati con Delibera n. 1477 del 5 settembre.

Tra i progetti del mondo dell’associazionismo che riceveranno il sostegno della Regione c’è “Be a change maker” presentato da We World Onlus, che prevede iniziative su educazione alla cittadinanza globale e giustizia climatica; ci sono inoltre gli spettacoli ed eventi della rassegna "Nuovi percorsi di fiducia e di pace" nell'ambito del Festival Francescano 2022, che si terrà a fine settembre a Bologna presentati dall’associazione Il Pellicano; il documentario “Obiezione di coscienza e servizio civile: un cammino lungo 50 anni” presentato dall’associazione Papa Giovanni XXIII; le “Escape room” rivolte ai giovani sul tema dei diritti umani ed il contrasto alle discriminazioni promosse da CEFA onlus; i giochi collettivi per favorire un dialogo tra culture differenti e un percorso di educazione alla curiosità e alla scoperta delle diversità interculturali e religiose ideati dalla cooperativa sociale DoMani.

Ricca e diversificata la proposta degli enti locali con i percorsi culturali e laboratori gastronomici per un dialogo tra culture dei “D(i)ritti a tavola”, del Comune di Santarcangelo di Romagna, la rassegna “Senza distinzione alcuna. Percorsi di uguaglianza ed equità”, che verrà realizzata dal Comune di Imola nel mese di dicembre, e il “Popoli Pop Cult Festival” del Comune di Bagnara di Romagna. Verranno anche utilizzati il linguaggio dell’arte per diffondere e praticare una cultura della pace e la riflessione sullo spazio urbano come luogo d’incontro e riconoscimento reciproco dal Comune di Bertinoro, che realizzerà laboratori di teatro e street art rivolti a studenti e cittadini. E poi interventi nelle biblioteche, letture animate multilingue, eventi, mostre e proiezioni di film e documentari.

Per approfondire:

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/09/06 16:46:00 GMT+2 ultima modifica 2022-09-08T09:44:30+02:00

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina