Nuove risorse per progetti di pace

Da martedì 14 giugno è aperto il bando per promuovere i temi della pace, intercultura, diritti, dialogo interreligioso e cittadinanza globale

La Regione mette a disposizione oltre 180.000 euro per promuovere i temi della pace, intercultura, diritti, dialogo interreligioso e cittadinanza globale nell'ambito di iniziative culturali, di ricerca, di educazione, di informazione, di cooperazione e di formazione con particolare attenzione alle iniziative che coinvolgano i giovani.  Il bando, rivolto a enti locali e associazioni, è aperto da martedì 14 giugno a martedì 5 luglio 2022.

Secondo le priorità indicate dal Documento di indirizzo programmatico in materia di cooperazione internazionale e promozione di una cultura di pace per il triennio 2021-2023, verranno finanziati progetti per:

  • sostenere e promuovere la cultura dei diritti umani e della pace nell’ottica di prevenire conflitti e promuovere la nonviolenza
  • sostenere e promuovere l’educazione alla cittadinanza globale, l’appartenenza a una comunità più ampia e all'umanità
  • valorizzare il rapporto fra la memoria e la creazione e il consolidamento di una cultura di pace, in analogia con l’esperienza educativa e metodologica della Fondazione Scuola di pace di Monte Sole
  • sostenere il dialogo e l’accoglienza interculturale e interreligiosa, valorizzando il ruolo delle comunità dei migranti e dei rifugiati
  • valorizzare la cultura dei Paesi nei quali vengono realizzati gli interventi di cooperazione internazionale cofinanziati dalla Regione Emilia-Romagna.

Priorità ai progetti che incoraggino il coinvolgimento attivo dei giovani, valorizzino la collaborazione tra soggetti pubblici e privati, coinvolgano aree interne e montane.

Il bando è aperto agli enti locali, Comuni e Unioni di Comuni dell’Emilia-Romagna, le associazioni del territorio, organizzazioni della società civile e altri soggetti senza finalità di lucro (organizzazioni non governative (ONG), organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS), organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale (APS), cooperative sociali. I progetti potranno essere presentati sia da soggetti singoli che da soggetti riuniti in forma associata. Ciascun soggetto potrà presentare una sola proposta.

I progetti si dovranno concludere entro l’anno e potranno contare su un contributo fino al 70% delle spese previste ritenute ammissibili, da un minimo di 5.000 a un massimo di 20.000 euro.

Le proposte dovranno essere inviate esclusivamente online entro le ore 16.00 di martedì 5 luglio 2022 tramite l’applicativo Elixforms. 

 Per approfondire

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/06/09 12:08:00 GMT+2 ultima modifica 2022-06-16T17:22:18+02:00

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina