Sempre più Europa in Emilia-Romagna

Assegnati i contributi per la partecipazione attiva alle politiche europee. Grande attenzione a giovani e under-30

Avvicinare i cittadini e i territori dell’Emilia-Romagna all’Europa e sostenere la loro partecipazione attiva alla formulazione e attuazione delle politiche europee: è questo l’obiettivo che la Regione promuove con l’approvazione di 19 progetti presentati da enti locali e associazioni (delibera n.1.274 del 2021) in risposta al bando per la cittadinanza europea 2021. Le risorse a disposizione sono complessivamente 270.000 euro.

Fra i progetti che riceveranno il sostegno della Regione, quelli di “institutional building” hanno l’obiettivo di fornire alle Unioni di Comuni strumenti formativi e informativi per cogliere le opportunità di finanziamento della nuova programmazione europea, sostenendo un nuovo corso delle politiche territoriali che dia ampio spazio alla sfida della transizione ecologica; allo stesso tempo, attraverso questi progetti si lavorerà sulla creazione di nuovi strumenti, luoghi e metodologie di confronto utili a coinvolgere portatori di interesse, giovani, cittadine e cittadini nella coprogettazione partecipata di tali politiche.

Nei progetti di diffusione e divulgazione dei temi legati alla cittadinanza europea molta attenzione è riservata agli adolescenti e agli under-trenta. Tra quelli presentati dagli enti locali, da segnalare il progetto del Comune di Ravenna, che prevede diverse attività dedicate alla partecipazione dei cittadini sul futuro dell’UE e del Green Deal europeo, come una serie di laboratori “green” su biodiversità e riuso, sviluppo sostenibile ed economia verde e i progetti del Comune di Formigine, che propone, fra altre attività, anche laboratori di comunità dedicati agli ecosistemi e alle geografie europee, con il coinvolgimento di writers e performer di street art. Il Comune di Bentivoglio mette al centro del suo progetto la cultura, proponendo un laboratorio teatrale e la lettura di opere di giovani scrittori europei. Gli under-trenta sono protagonisti anche del progetto di Castelfranco Emilia, che si cimenta con un concorso d’arte, e di Cesenatico che, attraverso una serie di attività di game design, racconterà ai giovani il mare e gli antichi mestieri ad esso legati. Tra le attività dei progetti delle associazioni, si segnalano invece laboratori sulla cittadinanza europea con l’utilizzo della realtà virtuale, workshop tematici sulla progettazione europea, percorsi di coprogettazione partecipata, spettacoli, seminari e mostre.

Le domande di contributo ricevute ed esaminate dalla Regione sono state in tutto 29, 18 presentate da enti locali e 11 da associazioni, fondazioni e altri soggetti senza scopo di lucro. Di queste 29 totali, sono state ammesse al finanziamento 19, 11 presentate da enti locali e 8 dall’associazionismo.

Dei 270.000 euro totali a disposizione, 153.398 sono stati riconosciuti come cofinanziamento a progetti degli enti locali e 116.584,50 euro a progetti del mondo dell’associazionismo. Il valore complessivo del parco progetti approvati, contributo regionale e quota a carico dei beneficiari, supera i 370mila euro.

Degli 11 progetti finanziabili presentati dagli enti locali, 6 sono stati presentati da Unioni di comuni: Unione della Romagna Faentina, Unione dei Comuni Valle del Savio, Unione dei Comuni delle Valli del Taro e del Ceno, Unione dei Comuni montani Alta Val d'Arda, Unione dei Comuni Terre Fiumi, Unione dei Comuni Bassa Reggiana.

La distribuzione geografica degli interventi vede 4 interventi nella provincia di Bologna, 3 in quella di Modena, 3 in quella di Forlì-Cesena, 2 in quella di Ravenna, 2 in quella di Parma e 2 in quella di Reggio Emilia, mentre le province di Ferrara, Parma e Rimini ottengono 1 intervento finanziato per ciascuna.

Per approfondire

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/08/06 13:24:00 GMT+2 ultima modifica 2021-08-06T13:25:38+02:00

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina