Bando per promozione della cittadinanza europea 2021

Contributi per attività e iniziative sul tema della cittadinanza europea in linea con le strategie dell'Agenda 2030
Stato
Chiuso
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Chi può fare domanda
  • Enti del Terzo settore
  • Enti pubblici
Data di pubblicazione 24/05/2021
Scadenza termini partecipazione 15/06/2021 16:00
Chiusura procedimento 02/08/2021

Come previsto dalla legge regionale n°16 del 2008 e dal Programma triennale 2019-2021, sono disponibili contributi per enti locali e associazionismo per realizzare attività e iniziative sul tema della cittadinanza europea in linea con le strategie dell’Unione europea per l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile  e con gli obiettivi strategici della nuova programmazione UE per il periodo 2021/2027.

Possono presentare domanda gli enti locali e le  associazioni, fondazioni e altri soggetti senza scopo di lucro anche a livello europeo e internazionale che abbiano sede, almeno operativa, nel territorio regionale

Con la delibera n°682 del 10 maggio 2021, la Regione ha infatti messo a disposizione complessivamente 270.000 euro per promuovere e sostenere iniziative:

  • per la diffusione della conoscenza del progetto di Unione e del processo di integrazione europea e dei diritti e doveri derivanti dalla cittadinanza europea (tipologia A);
  • iniziative di Institutional building per la promozione della conoscenza dei processi di formulazione e attuazione delle politiche dell’Unione e il rafforzamento della partecipazione degli enti territoriali sia in fase ascendente che discendente (tipologia B, rivolta solo alle Unioni di Comuni).

Il contributo regionale potrà essere concesso nella misura massima del 70% del costo totale previsto del progetto e non potrà comunque essere inferiore a euro 5.000 e superiore a euro 20.000 euro per ciascuna proposta.

Per i Comuni montani (ex LR 2/2004), Comuni inclusi nella SNAI - Strategia Nazionale Aree Interne (ex DGR 473/2016) e quelli derivanti da fusione (LR 24/1996 art. 18 bis, comma 4), o Unioni con almeno un Comune rientrante nelle precedenti caratteristiche, il contributo regionale verrà determinato fino ad una percentuale massima dell’80% dei costi di progetto ammissibili.

Le proposte progettuali dovranno pervenire alla Regione Emilia-Romagna esclusivamente in via telematica utilizzando la piattaforma SFINGE2020 entro il 15 giugno 2021.

Per la presentazione della domanda è necessario dotarsi di un’identità digitale di persona fisica SPID o Federa (livello di affidabilità: ALTO).

Tutte le informazioni e i fac simili per la domanda sono indicati nell'avviso approvato con delibera n.682 del 2021.

Per fare domanda

Identificazione tramite Federa
In caso di utente non registrato vai alla pagina di FedERa dove è possibile registrarsi.
Per problemi vai alla pagina di FedERa per assistenza al servizio di registrazione.

Identificazione tramite SPID
In caso di utente non registrato, occorre registrarsi sul sito di uno dei gestori di identità digitali SPID. Informazioni più approfondite sono online sul sito SPID.

Accesso alla piattaforma per presentare domanda

Per approfondire


Servizio Coordinamento delle Politiche europee, programmazione, cooperazione, valutazione

Responsabile: Caterina Brancaleoni
tel. 051 527 8901

Per informazioni e chiarimenti
Elena Zammarchi

tel. 051 527 3200
email: elena.zammarchi@regione.emilia-romagna.it

Help desk Sfinge2020

Aprire una segnalazione tramite la voce Segnalazioni dall'applicativo Sfinge 2020

Materia: Ambiente | Diritti e sociale

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/05/24 10:00:00 GMT+2 ultima modifica 2021-08-04T10:36:45+02:00

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina