Programmi a gestione diretta Ue

MINLAND

Mineral resources in sustainable land-use planning

Obiettivi e descrizione del progetto

Negli ultimi vent’anni, l’espansione dei centri urbani, delle reti infrastrutturali e delle aree naturali protette ha portato ad una disponibilità di spazio sempre minore per la ricerca e lo sfruttamento minerario del territorio. 

Di conseguenza l’approvvigionamento delle materie prime nei paesi della UE è a rischio e sarà sempre più dipendente in futuro dalle importazioni da paesi terzi. Questo era già stato evidenziato dalla Commissione europea nella Piano strategico di sviluppo (SIP) della Raw Materials Initiative, in cui una delle sfide principali è garantire un accesso alle risorse minerarie alle generazioni future.

In concreto, la pianificazione del territorio per l’estrazione di materie prime deve essere affrontata in una prospettiva sistemica che affronti diversi aspetti: l’interconnessione fra la legislazione, i processi autorizzativi, le politiche minerarie e di altri usi del suolo, e la disponibilità e qualità dei dati.

Il partenariato è composto da 22 partner, il capofila è il Servizio geologico svedese.

Programma di riferimento

Horizon 2020 - call “SC5-15-2016-2017 Raw materials policy support actions”, - d) collegare le politiche di pianificazione dell’uso del suolo alle politiche nazionali in campo minerario (2017

Azioni previste

  • raccogliere e organizzare le informazioni su: situazione delle politiche vigenti minerarie e di uso del suolo; informazioni spaziali e strumenti per la gestione e la pianificazione delle risorse minerarie; metodologie e procedure più significative al fine di creare un database di buone pratiche
  • analizzare e verificare le politiche minerarie e di uso del suolo e i relativi criteri per la definizione delle aree di salvaguardia dei depositi minerari, utilizzando casi di studio di ricerca e sfruttamento minerario in Europa, analisi delle interazioni tra usi minerari e territoriali e relative problematiche
  • sviluppare linee guida per collegare tra loro le politiche minerarie con quelle di uso del suolo per consentire il trasferimento delle buone pratiche tra gli stati membri
  • creare una rete di professionisti operanti nel campo dell’uso del suolo e delle attività estrattive, di amministratori a livello locale e nazionale, di esponenti della società civile, autorità locali, regionali, nazionali. Utilizzare questa rete con un approccio di peer-learning, dove partecipanti e portatori di interesse condividono e ampliano le loro conoscenze
  • promuovere gli obiettivi del progetto

Risultati attesi

Stabilire delle linee guida, che mirino allo sviluppo di politiche integrate tra usi minerari e altri tipi di uso del suolo. Lo scopo è di garantire l’accesso alla ricerca e sfruttamento delle risorse minerarie attuali e future. Le problematiche delle attività minerarie variano localmente sia in relazione alle procedure amministrative sia al tipo di materie prime da estrarre (metalli, materiali da costruzione, minerali industriali, ecc..), ma in generale tutte queste attività sono necessarie per la società europea sia dal punto di vista economico che per la qualità della vita.

Gli strumenti individuati sono quindi:

  • Un consorzio rappresentativo dei Servizi geologici europei rappresentati dai partner dell’organizzazione EGS, da Regioni e da uffici minerari. Il consorzio è completato da portatori di interessi provenienti dall’industria, da altri professionisti nel campo dell’uso del suolo e da esponenti della società civile
  • Verifica e creazione di una banca dati delle fonti di informazioni riguardanti l’uso del suolo disponibili. Il fulcro di questa banca dati saranno le informazioni necessarie per le procedure relative alle attività di esplorazione e sfruttamento minerario
  • Casi studio locali per raccogliere informazioni sulle procedure e le relazioni tra le politiche minerarie e quelle di uso del suolo su: materie prime metalliche, materiali da costruzione, minerali industriali dalla ricerca all’estrazione, ripristino delle attività estrattive, risoluzione dei conflitti di uso del suolo. I risultati provenienti dai casi studio verranno riuniti in una banca dati
  • Valutazione equa e imparziale delle risorse minerarie da salvaguardare nei confronti di altri usi del suolo, con particolare attenzione alle aree interessanti ai fini delle ricerche (per definire possibili aree di salvaguardia) e sulle aree già esplorate e sedi di attività minerarie
  • Rete solida e con ampia partecipazione dei portatori di interessi, comprendente esponenti della società civile, enti locali e regionali, pianificatori, imprenditori, enti minerari e membri di ordini professionali
  • Peer-learning e linee guida per il coordinamento delle politiche minerarie con quelle territoriali generali nei paesi membri della UE

Durata

2 anni, da 01/12/2017 a 31/11/2019

Partner

  • Lead partner: SVERIGES GEOLOGISKA UNDERSOKNING - Svezia
  • NORGES GEOLOGISKE UNDERSOKELSE - Norvegia
  • MONTANUNIVERSITAT LEOBEN - Austria
  • NATIONAL TECHNICAL UNIVERSITY OF ATHENS - NTUA - Grecia
  • WIRTSCHAFTSUNIVERSITAT WIEN - Austria
  • GEOLOGIAN TUTKIMUSKESKUS - Finlandia
  • MINPOL GMBH - Austria
  • Department of Communications, Climate Action and Environment - Irlanda
  • FEDERATION EUROPEENNE DES GEOLOGUES - Francia
  • NEDERLANDSE ORGANISATIE VOOR TOEGEPAST NATUURWETENSCHAPPELIJK ONDERZOEK TNO - Olanda
  • POLSKA ACADEMIA NAUK INSTYTUT GOSPODARKI SUROWCAMI MINERALNYMI I ENERGIA -Polonia
  • STICHTING WAGENINGEN RESEARCH - Olanda
  • DIRECAO-GERAL DE ENERGIA E GEOLOGIA - Portogallo
  • INSTITUTO GEOLÓGICO Y MINERO DE ESPAÑA - Spagna
  • Länsstyrelsen Västerbotten - Svezia
  • BOLIDEN MINERAL AB - Svezia
  • INDUSTRIAL MINERALS ASSOCIATION EUROPE - Belgio
  • Laboratorio Nacional de Energia e Geologia I.P. - Portogallo
  • EuroGeoSurveys - EGS - Belgio
  • REGIONE EMILIA ROMAGNA, Servizio Difesa del Suolo, della Costa e Bonifica - Italia
  • INSTITOUTO GEOLOGIKON KAI METALLEFTIKON EREVNON - Grecia
  • MacCabe Durney Barnes Ltd - Irlanda

 A chi rivolgersi

Direzione generale Cura del territorio e dell’ambiente
Servizio difesa del suolo, della costa e bonifica

Referenti
Christian Marasmi
christian.marasmi@regione.emilia-romagna.it

Per approfondire

Sito del progetto

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina