Programmi a gestione diretta Ue

LIFE RII

Riqualificazione integrata idraulico-ambientale dei rii appartenenti alla fascia pedemontana dell’Emilia-Romagna

Obiettivi e descrizione del progetto

Il progetto RII riguarda la fascia pedecollinare dell’Appennino reggiano, area in cui la densità di infrastrutture e l’elevato grado di urbanizzazione determinano un alto rischio di alluvione.
Mira a introdurre e testare l’efficacia di strategie innovative di gestione del territorio con interventi sperimentali per riportare i corsi d’acqua ad un assetto più sicuro e più vicino a quello naturale con l’obiettivo di accrescerne la capacità auto-depurativa e di migliorare la qualità delle acque e dello stato ecologico.

Programma di riferimento

Il programma LIFE+ è uno strumento finanziario dell’Unione europea per sostenere la politica ambientale comunitaria.

L’ obiettivo principale è quello di offrire un sostegno specifico alle misure e ai progetti meritevoli a livello europeo per l'attuazione, l'aggiornamento e lo sviluppo della politica e della normativa comunitaria in materia di ambiente.

Ogni anno la Commissione pubblica un invito a presentare proposte tenendo conto del programma strategico pluriennale e delle eventuali priorità nazionali.

La Commissione stabilisce quali progetti, tra quelli pervenuti, possono beneficiare del sostegno finanziario di LIFE+ e ne pubblica regolarmente l'elenco.

Possono ricevere finanziamenti organismi, soggetti e istituzioni pubblici e/o privati.

La Commissione Europea ha approvato e co-finanziato il progetto al 50%, nell’ambito del fondo per l’Ambiente LIFE+.

Attività previste

Ci sono 3 componenti tematiche:

  • Life+ Ambiente

Nel quadro delle Prospettive finanziarie 2007-2013 la Commissione ha deciso di adottare un diverso approccio per il finanziamento di azioni per la protezione dell'ambiente, tramite l'inserimento della dimensione ambientale in altri Programmi (come il FESR, il FSE, il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale, il Programma quadro per la competitività e l'innovazione e il Settimo programma quadro di ricerca) e mediante la fusione di quattro strumenti finanziari in un unico strumento per semplificare le procedure di gestione degli strumenti ambientali esistenti.

La Commissione ha proposto quindi di istituire un unico strumento finanziario per l'ambiente, denominato LIFE+, per le politiche ambientali, più in particolare per la realizzazione del Sesto programma di azione comunitario per l'ambiente.

  • Informazione e comunicazione

Vengono finanziate iniziative che contribuiscono a diffondere informazioni e a sensibilizzare alle tematiche ambientali.

  •  Politica e governance ambientali

L’Unione europea sostiene progetti innovativi o di dimostrazione volti all’attuazione, all’aggiornamento e allo sviluppo della politica e della legislazione comunitaria in materia ambientale, inclusa l’integrazione delle tematiche ambientali in altre politiche.
Il progetto afferisce a questa specifica tematica, in particolare l’area di politica ambientale delle acque.

 Risultati attesi

Il progetto si pone i seguenti obiettivi specifici, elencati in ordine di importanza:

  • introdurre, testare e dimostrare l'utilità di innovative strategie di gestione del territorio e tecniche di intervento sui corsi d’acqua, ideate sulla base dei concetti base delle direttive europee per affrontare problemi idraulici ed ecologici del reticolo idraulico minuto escluso dal campo di azione delle stesse e di innovativi strumenti giuridico-amministrativi a supporto della gestione del rischio idraulico e della riqualificazione ambientale del territorio
  • contribuire a migliorare lo stato ecologico del reticolo idraulico minore appartenente ad una fascia di territorio fortemente urbanizzata situata a ridosso delle pendici collinari, diminuendo il problema delle esondazioni e contribuendo ad affrontare il problema della qualità delle acque superficiali e sotterranee in una “zona sensibile da nitrati di origine agricola”
  • aumentare la consapevolezza degli enti deputati alla gestione dei corsi d'acqua (italiani ed europei), dei Comuni e degli enti di governo del territorio e dei cittadini in genere, in merito alle possibilità di tutela e riqualificazione ecologica del reticolo idraulico minore e alla gestione del problema alluvionale.

Durata

Da settembre 2012 a marzo 2016.

 Partner

Il progetto è stato presentato dalla Regione Emilia-Romagna insieme dai Comuni di Albinea, Bibbiano, Quattro Castella, San Polo d’Enza. Il Consorzio di bonifica dell’Emilia Centrale partecipa attivamente, curando in particolare la progettazione e la gestione.

A chi rivolgersi

Regione Emilia-Romagna

Servizio Difesa del suolo, della costa e bonifica
Viale della Fiera, 8 - 40127 Bologna
Telefono: 051 527 6811
LifeRii@Regione.Emilia-Romagna.it

Responsabile
Monica Guida
Monica.Guida@regione.emilia-romagna.it

Referente
Alfredo Caggianelli
Alfredo.Caggianelli@regione.emilia-romagna.it

Per approfondire

Sito del progetto

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina