Programmi a gestione diretta Ue

Hotlime

Mapping and assessment of geothermal plays in deep carbonate rocks – cross-domain implications and impacts

Obiettivi e descrizione del progetto

Dal 2016 la Regione Emilia-Romagna partecipa al progetto GEOERA, nell’ambito del programma Horizon 2020, che ha l'obiettivo di integrare le conoscenze geologiche in tema di risorse naturali. Geoera è un progetto condiviso con 48 Servizi Geologici nazionali e regionali provenienti da 33 Stati membri. L’obiettivo finale sarà la costruzione di un Servizio Geologico europeo, secondo quanto previsto dall’art. 185 del Trattato dell’Unione europea. Dal 2017, Geoera ha avviato cinque sotto-progetti: Hotlime, Tactic, Hike, GIP-P ed Eurolithos.

In particolare, il progetto Hotlime riguarda la tematica geo-energetica.

I sistemi carbonatici profondi sono una delle risorse geotermiche potenzialmente promettenti per lo sviluppo della geotermia a bassa e media entalpia in Europa e in Italia e il progetto ha quindi lo scopo principale di esplorare la successione carbonatica profonda e le potenzialità geotermiche, per quanto riguarda l’area italiana, di una parte del bacino padano nelle regioni Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto, producendo delle mappe strutturali che accrescano la conoscenza della geometria profonda dei carbonati, della distribuzione delle temperature e delle potenzialità idrogeologiche degli stessi.

Attività previste

La Regione partecipa alle attività:

  • “WP2 – Characterization and mapping,” con l’obiettivo di interpretare e correlare i depositi carbonatici e di ricostruirne attraverso la modellazione 2D e 3D le geometrie, spessori, ecc, (Lead. ISPRA)
  • “WP3 - Play and prospect evaluation”, che ha l'obiettivo principale di valutare quantitativamente le potenzialità geotermiche dei serbatoi carbonatici per un loro potenziale sfruttamento
  • “WP4 - Deep carbonate play development”, che ha l'obiettivo di studiare l'utilizzo dei serbatoi carbonatici profondi per lo sviluppo di strategie future di sfruttamento della risorsa geotermica, mitigazione del rischio e supporto ad attività di pianificazione e sviluppo della risorsa geotermica
  •  “WP5 - Knowledge transfer”, che ha l'obiettivo di condividere le conoscenze metodologiche acquisite nelle attività di progetto e i dati prodotti per una maggiore collaborazione tra diversi stakeholder

Risultati attesi

L’obiettivo principale del progetto è studiare le potenzialità della risorsa geotermica nei serbatoi carbonatici profondi per promuovere lo sviluppo e l’utilizzo di questa risorsa e farne conoscere le potenzialità i termini non solo energetici ma anche ambientali.

Il progetto porterà, anche a scala del nostro territorio regionale, una maggiore conoscenza e qualità dei dati per favorire la condivisione tra i governi, le agenzie e i cittadini, con benefici per:

  • governi a tutti i livelli (europeo, nazionale, regionale e locale) quali principali utenti di infrastrutture e dati condivisi, al fine di creare le politiche, implementarle e monitorarle;
  • imprese, che potranno sfruttare le informazioni per comprendere meglio le potenzialità della risorsa geotermica e per una sua possibile esplorazione e sfruttamento
  • liberi professionisti, che potranno utilizzare i dati e le conoscenze prodotte per promuovere l’utilizzo della risorsa geotermica
  • università e centri di ricerca, che avranno nuove opportunità grazie all’interoperabilità e alla maggiore quantità di dati disponibili
  • cittadini, che avranno a disposizione una quantità maggiore di mappe e dati nell'ottica di una maggiore trasparenza e partecipazione

I principali elaborati attesi dal progetto HOTLIME è la realizzazione di una serie di mappe tematiche e strutturali, di modelli geologici 3D, di modelli di flusso e di trasporto di calore e di report atti alla diffusione delle conoscenze e dei risultati raggiunti anche all’interno dell'attuale infrastruttura europea dei dati geologici (EGDI).

Durata

3 anni, da 01/07/2018 a 01/07/2021

Partner

Bayerisches Landesamt für Umwelt LfU - Germany (coordinatore)

Department of Communications, Climate Action and Environment (GSI) - Ireland

Nederlandse Organisatie voor toegepast-natuurwetenschappelijk onderzoek TNO - The Netherlands

Vlaams Gewest represented by third party 4a / VITO VLO - Belgium

Vlaamse Instelling voor Technologisch Onderzoek (VITO will act as third party of VLO VITO)- Belgium

Geologische Bundesanstalt GBA - Austria

Regierungspräsidium Freiburg LGRB - Germany

Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale ISPRA -  Italy

Geološki zavod Slovenije GeoZS - Slovenia

Servizio Geologico, sismico e dei suoli della Regione Emilia-Romagna RER-SGSS - Italy

Hrvatski geološki institut - Croatian Geological Survey HGI-CGS - Croatia

Ministry for Transport and Infrastructure MTI - Malta

Agenzia Regionale per la Protezione ambientale del Piemonte ARPAP - Italy

State Information Geological Fund of Ukraine GEOINFORM - Ukraine

Česká geologická služba CGS - Czech Republic

Regione Umbria - Servizio geologico RU - Italy

Institut Cartogràfic i Geològic de Catalunya ICGC -  Spain

Royal Belgian Institute of Natural Sciences – Geological Survey of Belgium RBINS-GSB - Belgium
 

A chi rivolgersi

Direzione generale Cura del territorio e dell’ambiente
Servizio Geologico, sismico e dei suoli

Responsabile
Fabio Rombini

Referente
Fabio Carlo Molinari
fabiocarlo.molinari@regione.emilia-romagna.it

Per approfondire

Sito del progetto

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina