Programmi a gestione diretta Ue

GIP-P

GeoERA information platform project

Obiettivi e descrizione del progetto

Dal 2016 la Regione Emilia-Romagna partecipa al progetto GEOERA, nell’ambito del programma Horizon 2020, che ha l'obiettivo di integrare le conoscenze geologiche in tema di risorse naturali. Geoera è un progetto condiviso con 48 Servizi Geologici nazionali e regionali provenienti da 33 Stati Membri. L’obiettivo finale sarà la costruzione di un Servizio Geologico europeo, secondo quanto previsto dall’art. 185 del Trattato dell’Unione europea. Dal 2017, Geoera ha avviato cinque sotto-progetti: Hotlime, Tactic, Hike, GIP-P ed Eurolithos.

In particolare, il progetto GeoERA è un progetto ERA-NET tra 48 Servizi geologici nazionali e regionali provenienti da 33 Stati membri. Il progetto supporta attività di ricerca congiunta su quattro temi prioritari: geo-energy, groundwater, raw materials e information platform. L’obiettivo finale è la costituzione di un Servizio geologico europeo (secondo quanto previsto dall’art. 185 del Trattato dell’Unione europea). 

Il progetto “GIP-P” (GeoERa Information Platform Project) ha quindi come obiettivo quello di fornire una piattaforma informativa comune e trasversale, capace di gestire geo-informazioni e report provenienti da diverse fonti, per l'organizzazione, la diffusione e la conservazione dei risultati digitali dei 14 progetti scientifici GeoERA. Questo attraverso l’estensione dell'attuale infrastruttura europea dei dati geologici (EGDI) sviluppato dall’EuroGeoSurveys.

La Regione, in qualità di partner, partecipa principalmente al “WP3 – Standards and interoperability issues,” con l’obiettivo di rilevare i modelli di dati più efficaci per l’interscambio e il salvataggio dei dati, la predisposizione di una struttura comune, con particolare riferimento alla Direttiva INSPIRE (INfrastructure for SPatial InfoRmation in Europe) e alle tematiche relative ai modelli 3D (Lead. ISPRA).

Programma di riferimento

Programma HORIZON 2020 

Attività previste

  • Management: interscambio con GEUS - Geological Survey of Denmark and Greenland (Coordinator) e gli altri partner, partecipazione a web conference e meeting, partecipazione alla stesura degli indicatori
  • Contributo nella realizzazione della GeoERa information platform
  • Comunicazione e disseminazione: promozione delle attività e dei risultati di progetto, a livello regionale ed europeo

Risultati attesi

L’interesse principale della direttiva INSPIRE è rivolto soprattutto alle politiche ambientali comunitarie e alle politiche o alle attività che possono avere ripercussioni sull’ambiente.

Una infrastruttura generale di dati territoriali dovrebbe essere in grado di formulare, attuare e monitorare le politiche ambientali, considerando i costi e i problemi legati agli impatti ambientali transfrontalieri e ai cambiamenti climatici. Una infrastruttura comune risulta necessaria per gestire non solo la protezione e il monitoraggio ambientale, ma è una base informativa utile anche per la progettazione territoriale urbanistica, la gestione delle reti di servizi, ecc.

Per gestire efficacemente gli impatti ambientali è necessaria la disponibilità di dati territoriali di qualità e interoperabili: un flusso di dati tra i sistemi per accrescere la condivisione tra i governi, le agenzie e i cittadini.

La possibilità di condividere ed utilizzare i dati territoriali porteranno benefici a molti utilizzatori, in particolare a:

  • I governi a tutti i livelli (europeo, nazionale, regionale e locale) quali principali utenti di infrastrutture e dati condivisi, al fine di creare le politiche, implementarle e monitorarle
  • I cittadini perché i servizi di e-government trarranno utilità e beneficio dai dati stessi; la maggiore disponibilità di set di dati interoperabili apporta contributi significativi per la trasparenza e la partecipazione al processo democratico
  • Le imprese, che potranno sfruttare le informazioni per usi commerciali e come parte di servizi che forniranno al settore pubblico
  • Le università e i centri di ricerca, che avranno nuove opportunità grazie all’interoperabilità e alla maggiore quantità di dati disponibili

Il principale prodotto atteso dal progetto GIP-P è la realizzazione una “information platform”, comune e trasversale, capace di gestire geo-informazioni e report, per l'organizzazione, la diffusione e la conservazione dei risultati digitali dei progetti GeoERA, estendendo l'attuale infrastruttura europea dei dati geologici (EGDI - European geological data infrastructure).

Una piattaforma unificata permette di concentrare gli aspetti tecnologici fondamentali e necessari a ciascun progetto, ottimizzando quindi le risorse, e coordinando l’armonizzazione e l’interoperabilità di dateset e servizi, con riferimento alla Direttiva Inspire (INfrastructure for SPatial InfoRmation in Europe), che mira ad agevolare la ricerca dei dati spaziali attraverso il web.

Durata

3 anni, da 01/07/2018 a 01/07/2021 

Partner

GEUS (Coordinatore) Geological Survey of Denmark and Greenland - Denmark
BGR Bundesanstalt Für Geowissenschaften und Rohstoffe - Germany
TNO Nederlandse Organistie voor Toegepast Natuurwetenschappelijk Onderzoek - The Netherlands
SGU Sveriges geologiska undersökning - Sweden
GeoZS Geoloski Zavod Slovenije - Slovenia
CGS Ceska Geologicka Sluzba- Czech Republic
BRGM Bureau de Recherches Geologiques et Minieres - France
UKRI United Kingdom Research and Innovation - United Kingdom
ISPRA Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale - Italy
GTK Geologian Tutkimuskeskus - Finland
NGU Geological Survey of Norway - Norway
RBINS Institut Royal des Sciences Naturelles de Belgique - Belgium
GSI Department of Communications, Climate Action & Environment - Ireland
IGME-ES Instituto Geológico y Minero de Espana - Spain
Geoinform State Research and Development Enterprise State Information Geological of Ukraine - Ukraine
GIR Institutul Geologic al Romaniei - Romania
GBA Geologische Bundesanstalt - Austria
SGSS Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna - Italia
MFBSZ MAGYAR BÁNYÁSZATI ÉS FÖLDTANI SZOLGÁLAT - Hungary
LfU Bayerisches Landesamt fur Umwelt - Bavaria, Germany
LNEG Laboratorio Nacional de Energia e Geologia I.P. - Portugal
PIG-PIB Panstwowy Instytut Geologiczny – Panstwowy Instytut Badawczy - Poland
HGI-CGS Hrvatski Geološki Institut - Croatia
ISOR Íslenskar orkurannsóknir - Iceland

A chi rivolgersi

Direzione generale Cura del territorio e dell’ambiente
Servizio Geologico, sismico e dei suoli

Responsabile
Fabio Rombini

Referente
Marica Landini
marica.landini@regione.emilia-romagna.it

Per approfondire

Sito del progetto

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina