Programmi a gestione diretta Ue

Climate ChangE-R

Reduction of greenhouse gases from agricultural systems of Emilia-Romagna

Obiettivi e descrizione del progetto

Il progetto Climate changE-R si propone di mettere a punto tecniche di coltivazione e di allevamento che, a parità di rese produttive e qualità dei prodotti, riducano la produzione di anidride carbonica e degli altri principali gas che hanno effetti sul clima dei sistemi agricoli regionali, attraverso la messa a punto di:

  •  Buone pratiche per le produzioni vegetali
    • Metodi specifici di rotazione e semina
    • Sistemi innovativi di fertilizzazione e irrigazione
    • Agricoltura di precisione
    • Sviluppo di modelli di difesa e prevenzione fitosanitaria
  • Buone pratiche per le produzioni animali
    • Metodi di produzione foraggera e analisi dei foraggi finalizzati ad alimentazione specifica
    • Tecniche di controllo per la riduzione delle emissioni di nitrati dal digestato
    • Tecniche avanzate di gestione degli effluenti

Il partenariato, formato da 9 membri, include l’autorità pubblica del Programma di sviluppo rurale, istituti di ricerca e innovazione e importanti aziende a capo di filiere molto rilevanti dell’agroalimentare. Coinvolge in modo più o meno diretto circa il 30% delle aziende agricole regionali e più di 8 milioni di consumatori.

Programma di riferimento

Programma LIFE+, Politica e governance ambientali - Bando 2012

Attività previste

  • Azioni preparatorie e di implementazione:
    • Impostazione della specifica metodologia LCA
    • Raccolta dei dati ambientali sui sistemi agricoli dell’Emilia-Romagna e creazione della banca dati ambientale
    • Stima delle emissioni di GHG e calcolo del Carbon foot print
    • Valutazione della dei dati sulle emissioni di GHG e CFP per l’identificazione delle buone pratiche
  • Azioni dimostative e di governance:
    • Valutazione di sostenibilità ambientale e socioeconomica delle buone pratiche
    • Individuazione degli strumenti di governance
    • Collegamento con la programmazione del Programma di sviluppo rurale2014-2020
    • Condivisione con il mondo agricolo e la rete di assistenza tecnica
    • Dimostrazione pubblica dell’applicabilità delle buone pratiche

Risultati attesi

Il progetto Climate changE-R è indirizzato al raggiungimento di 2 obiettivi principali:

  1. Verso la mitigazione: per ridurre di 200.000 tonnellate di CO2 equivalente, in un periodo di 3 anni, le emissioni in Emilia-Romagna di GHG (N2O, CH4 CO2) da parte dell’attività agricola per talune produzioni vegetali (pomodoro, fagiolino, grano, pesche e pere) e zootecniche (carne e latte), con un approccio di filiera
  2. Verso le politiche: proponendo buone pratiche efficaci che preservino la produttività (sia in quantità che qualità) e attraverso la loro verifica da parte di stakeholder e policy maker, in un processo di governance condivisa rivolta a includere il tema del cambiamento climatico nella politica agricola

Durata

3 anni, da 01/07/2013 a 31/12/2016 

Partner

Coordinatore: Regione Emilia-Romagna, Direzione generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell'impresa – Servizio ricerca, innovazione, energia ed economia sostenibile

Beneficiari associati:

  • Apo Conerpo Soc Coop Agricola
  • Agenzia Regionale Prevenzione e Ambiente Emilia-Romagna (ArpaE)
  • Barilla G. e R. Fratelli
  • Coop Italia società Cooperativa
  •  Centro Ricerche Produzioni Animali -C.R.P.A.-
  • Centro Ricerche Produzioni Vegetali - C.R.P.V.-
  • Centro Servizi Ortofrutticoli Società Cooperativa- CSO
  • Granarolo S.p.A.
  • Parmareggio
  • Unipeg S.C.A.

A chi rivolgersi

Direzione generale Agricoltura, caccia e pesca

Responsabile
Mario Montanari
mario.montanari@regione.emilia-romagna.it

Per approfondire

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina