Reagire, sostenere, sanzionare. Come combattere il razzismo in tre mosse

Seminario il 9 ottobre a Bologna, insieme a un convegno sull'Amazzonia

Nell’ambito del progetto Stand up for victims rights: proposte culturali per il contrasto alle discriminazioni, cofinanziato dalla Regione, Cospe Onlus organizza un seminario dal titolo “Reagire, sostenere, sanzionare. Come combattere il razzismo in tre mosse". Appuntamento sabato 9 ottobre presso lo spazio Das in via del Porto 11/2 a Bologna dalle 11 alle 13. 

Il razzismo è un elemento strutturale e storicamente determinato nella società. Esistono strumenti anche legislativi per arginarlo e sanzionarlo, ma è necessario che il fenomeno sia portato alla luce nella sua reale dimensione e che coloro che lo subiscono in prima persona o che vi assistono abbiano gli strumenti per reagire e segnalare e siano supportati. Reagire al razzismo è una responsabilità collettiva che riguarda tutte le componenti della società: istituzioni, associazioni, singoli individui. Denunciare gli incidenti razzisti, supportare le vittime e sanzionare i crimini è un primo passo fondamentale per rendere le nostre comunità un luogo giusto ed inclusivo. Il seminario tratterà proprio come reagire e portare avanti queste denunce. 

Programma dell'incontro

  • Introduzione e saluti: Roberta Licalzi - consigliera comunale BO 2016-2021
  • Tavola rotonda con: 
    Federico Faloppa - Rete nazionale per il contrasto ai fenomeni e discorsi d’odio 
    Triantafillos Loukarelis - Unar  
    Kwanza Musi Dos Santos – consulente e formatrice in diversity management 
    Lucia Fresa - Comune di Bologna  
    Anthony Chima - attivistə per i diritti umani e sociali 
    Camilla Bencini - Cospe
  • Coordina Siid Negash – Next Generation Italy

Il convegno sull'Amazzonia

Lo stesso giorno, sabato 9 ottobre, alle 18 si terrà l'incontro “AMAzzonia 2021: storie di resistenza dei popoli della foresta”  nell’ambito del “Terra di Tutti Film Festival”. Sarà presente Giammarco Sicuro, giornalista, insieme a Giorgio Dal Fiume (Board of WFTO e Altromercato). In collegamento dal grande cuore verde ci saranno Vanda Ortega, attivista indigena, infermiera in prima linea nella lotta contro il covid-19, e lo scrittore Angelo Ferracuti, che insieme al fotografo Giovanni Marozzini sta risalendo con la barca “Amalassunta” il Rio Negro, affluente del Rio delle Amazzoni, proprio per documentare la vita e le lotte in corso dei popoli amazzonici. Modererà Eleonora Migno di Cospe. L'evento è organizzato da Cospe e sarà l'occasione per parlare della campagna AMAzzonia.

Mentre il virus continua a dilagare, minacciando l’esistenza stessa di molte comunità indigene, aumentano i roghi e i tagli, si moltiplicano le aggressioni da parte dell’agro-industria, delle compagnie petrolifere e dei commercianti di legname. L’area deforestata nel marzo 2021 è aumentata del 216% rispetto a marzo 2020, l’incremento più alto degli ultimi 10 anni. Le comunità indigene sono le più vulnerabili, la cultura ancestrale dei custodi della foresta rischia di perdersi per sempre.

 Ingresso ad entrambi gli eventi è libero, fino ad esaurimento posti, con Green pass obbligatorio.

Per approfondire

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/10/05 14:32:00 GMT+2 ultima modifica 2021-10-07T11:14:49+02:00

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina