Giustizia, università e territorio a confronto

Il 2 dicembre evento conclusivo del progetto Justice-ER, ideato da Fondazione CRUI e Regione

Giovedì 2 dicembre, a partire dalle ore 15, si terrà a Bologna l'evento conclusivo del progetto Justice-ER, che in 3 anni e con la partecipazione di ben 87 borsisti ha portato entusiasmo e innovazione negli uffici giudiziari. Il progetto è stato promosso dalla Regione Emilia-Romagna ed è stato possibile grazie a un partenariato con la Corte di appello di Bologna, le università emiliano romagnole e la Fondazione CRUI.

L'obiettivo del progetto è stato quello di migliorare i servizi della giustizia per i cittadini e le imprese attraverso un processo di analisi e ricerca per il miglioramento organizzativo e tecnologico, che punta alla digitalizzazione e allo snellimento dei processi.

Justice-ER ha integrato formazione, ricerca e attività di trasferimento scientifico, tecnologico e culturale. In questi 3 anni gli 87 borsisti junior – neo-laureati in discipline giuridiche, sociologiche, politologiche, economiche – hanno svolto attività di ricerca applicata per individuare problemi e margini di miglioramento organizzativo e funzionale, ideare proposte di miglioramento, verificare sul campo insieme agli uffici giudiziari le soluzioni ipotizzate. Nato come un progetto pilota, ha portato alla creazione di una metodologia a disposizione di tutte le istituzioni pubbliche intenzionate a costruire un percorso di digitalizzazione e trasformazione dei processi lavorativi, particolarmente rilevante in questa condizione di emergenza pandemica.

L’incontro si terrà presso Palazzo Malvezzi a Bologna. Introdurranno i lavori Paolo Calvano, Assessore al bilancio della Regione Emilia-Romagna, Paolo Andrei, Rettore Università di Parma e membro della giunta CRUI, Barbara Fabbrini, Capo Dipartimento Ministero della Giustizia. Interverranno fra gli altri: Patrizio Bianchi, Ministro dell’Istruzione, Oliviero Drigani, Presidente della Corte di Appello di Bologna, Ignazio de Francisci, Procuratore Generale di Bologna, Daniela Piana, Coordinatrice scientifica Justice-ER e Michele Caianiello, Direttore del Dipartimento Scienze Giuridiche dell’Università di Bologna. La giornata si concluderà con due tavole rotondedal titolo: “Il cittadino al centro: le voci di una politica istituzionale multilivello” e “L’esperienza Justice-ER e prospettive future”.

Per partecipare di persona è necessario registrarsi. Oppure è possibile seguire l'evento online.

Per approfondire

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/11/29 13:22:00 GMT+2 ultima modifica 2021-11-29T13:37:20+02:00

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina