Festival dei diritti a Ferrara

Dal 10 settembre via alla 17^ edizione, ispirata ai valori dell'Agenda 2030 dell'Onu

Martedì 10 settembre si apre ufficialmente la 17^ edizione del Festival dei diritti di Ferrara, negli spazi della Factory Grisù di via Poledrelli 21.

In continuità con il lavoro realizzato negli ultimi 16 anni, questa edizione si ispira ai principi e ai valori promossi dall’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni unite. La diciassettesima edizione intende diventare un'occasione di costruzione collettiva e diffusione di strumenti culturali indispensabili per capire e interpretare una situazione interculturale nuova.

La rassegna nasce nel 2002 per iniziativa di realtà associative diverse tra loro, accomunate dalla volontà di promuovere e difendere i diritti umani, il diritto al lavoro, alla cittadinanza, alla salute, all’alimentazione, all’acqua, all’informazione, alla cultura per tutte le popolazioni del mondo, nella consapevolezza che i diritti formali, come la libertà di espressione e di parola, siano inscindibili da quelli sostanziali o materiali, come il diritto al cibo, al lavoro, all’istruzione.

Il comitato promotore è composto da Nexus Emilia Romagna, Arci Ferrara, Arci Emilia Romagna, Camera del lavoro territoriale - Cgil Ferrara, Associazione Cittadini del mondo, Cooperativa teatro nucleo, IBO Italia e UDI Ferrara.

Il Festival beneficia di un contributo della Regione, come iniziativa rivolta alla diffusione del tema della pace, e del patrocinio del Comune di Ferrara.

I diversi eventi in programma - attraverso cultura, arte, conoscenza, partecipazione dei cittadini e interculturalità come strumenti fondamentali di pace e dialogo - intendono sensibilizzare e coinvolgere le giovani generazioni, il mondo della scuola e i cittadini sulle tematiche della discriminazione e diversità, delle migrazioni, dei diritti umani e della cittadinanza globale. 

Le attività verranno realizzate tra settembre e dicembre 2019.

Per approfondire

Gli eventi di settembre

  • 10 settembre, ore 18:00 - Factory Grisù, Ferrara

Incontro di presentazione della 17^ edizione del Festival dei diritti di Ferrara. Conferenza stampa di presentazione del Festival.

  • 10 settembre, dalle 18:25 alle 21:00 - Factory Grisù, Ferrara

Esposizione di 6 gigantografie tratte dal libro “Per puro splendore” di Annalisa Vandelli accompagnate da una presentazione dell’autrice e dal gruppo musicale Liber Trio: “E se quel guerriero avesse le vostre corde?”. Le gigantografie rimaranno in esposizione finoal 22 Settembre 2019.

  • 17 settembre, dalle 18:00 alle 20:00 - Sede Associazione IBO, Ferrara

Liberi di Partire, Liberi di Restare. Sviluppo e diritti negati: il caso dell'Africa. Liberalizzazione dei mercati, migrazione e diritti umani.
Colloquio tra: Mauro Armanino, Rsponsabile Pastorale della Diocesi di Niamey, Niger; Salvatore Marra, Dipartimento Internazionale CGIL e Raffaele Masto, Africa Rivista

  • 21 settembre, ore 21:00 – Consorzio Wunderkammer di Ferrara, Ferrara

Spettacolo Teatrale Dominò. “Domino” è pensato come uno spettacolo dove vengono rappresentate le diverse realtà manipolate per fini superiori, fuori dal nostro controllo al fine di creare esclusione e divisioni tra le diverse culture.

  • 23 settembre, ore 18:00 - Factory Grisù, Ferrara

Evento “Ridotti all’osso”. Si presenteranno i risultati della ricerca “Le debolezze della carne”, studio realizzato tra gli altri da Nexus Emilia Romagna in collaborazione con Altraeconomia con l’obiettivo di approfondire le condizioni di lavoro nella filiela della carne in Emilia Romagna.

  • 24 settembre, mattina - Sede Altra Qualità, Ferrara

Workshop “Commercio equo e solidale. Il caso della Tunisia”. Workshop per approfondire l’iter di selezione e certificazione dei prodotti per poter accedere al canale di commercializzazione  equo-solidale in Italia. A seguire esposizione prodotti dell’economia Solidale Tunisina. 

  • 25 settembre, ore 21:00 - Cinema Boldini, Ferrara

Apertura della Rassegna Cinematografica con la proiezione di Human Flow. L'artista cinese Ai Weiwei racconta l'universo delle migrazioni attraverso le immagini girate in 22 paesi del mondo.
In occasione della proiezione si presenterà al pubblico la mostra fumetti realizzata nell’ambito del progetto “Voci Migranti”.

Nel corso del mese di settembre verrà inoltre realizzata alla Factory Grisù la conferenza "Le parole dell'odio, i colori dell'odio" promossa dallo SPI di Ferrara nell'ambito del progetto "Voci Migranti", in collaborazione con il Festival dei diritti.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/09/06 17:19:35 GMT+2 ultima modifica 2019-09-06T17:19:35+02:00

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina