Cooperazione internazionale, al via 4 progetti strategici

Interventi in Brasile, Mozambico, Etiopia, Tunisia-Marocco

È stata approvata la graduatoria del bando per progetti strategici in Brasile, Mozambico, Etiopia, Tunisia-Marocco, rivolto a associazioni, ONG e enti locali, chiuso il  14 novembre 2018. Questi interventi sono mirati a rafforzare partenariati o accordi già avviati e riguardano aree e priorità strategiche per la Regione.

Verranno cofinanziati 4  progetti, uno per ciascun Paese di intervento, per un totale di 335.845 euro.

I progetti

  • Brasile: Cure intermedie confronto e trasferimento di strumenti gestionali tra Italia e Brasile - presentato dall’Associazione italiana amici di Raoul Follereau - A.i.fo. – Organizzazione per la cooperazione sanitaria internazionale.

    Il progetto rappresenta un’esperienza pilota nel settore delle cure intermedie, che integra i servizi sanitari fra ospedale e territorio, e si propone come esperienza altamente innovativa per il contesto brasiliano. Si intende favorire l’acquisizione di competenze organizzativo-gestionali per l'attivazione di un'unità pilota di Cure intermedie all’interno dell’Ospedale Municipale Carlos Tortelly di Niterói (Stato di Rio de Janeiro – Brasile), a partire dal modello sanitario della Regione Emilia-Romagna. Contributo: 80.000 euro

  •  Mozambico: Rafforzamento Enti e Governance istituzionale della provincia di Cabo Delgado, Mozambico - presentato da Fondazione Avsi Onlus.

    Il progetto vuole favorire la resilienza comunitaria della provincia di Capo Delgado attraverso il rafforzamento delle capacità delle istituzioni e delle organizzazioni locali in termini di sicurezza alimentare, nutrizione, sanità e formazione professionale, rafforzando le sinergie e l’integrazione degli interventi promossi da organizzazioni della Regione Emilia-Romagna operanti nella Provincia. Contributo: 90.769 euro

  • Etiopia: Creazione di opportunità lavorative dignitose per donne e giovani delle zone rurali dell’Etiopia - presentato da Cefa Comitato Europeo per la formazione e l’agricoltura Onlus.

    Il progetto insisterà su alcuni territori del paese, accomunati da alcune condizioni sulle quali si intende intervenire: elevati tassi di povertà e povertà estrema, diffusa insicurezza alimentare a malnutrizione, esclusione sociale di donne e giovani, forte rischio emigrazione non volontaria e illegale. Contributo: 86.935 euro

  • Tunisia-Marocco: Città inclusive e sostenibili per il dialogo Euro-mediterraneo - presentato dal Comune di Bologna.

    Il progetto sosterrà azioni di sviluppo locale-urbano, economico e inclusivo, dando priorità a misure a sostegno di attività di economia sociale e solidale. Sulla base di relazioni e progetti già in essere nelle zone di Kef, Tabarka e Jendouba (Tunisia) e Meknes, Oujda e Tangeri (Marocco), si intende rafforzare le capacità degli enti locali e della società civile di Tunisia, Marocco ed Emilia-Romagna nella pianificazione degli insediamenti urbani nelle zone più marginalizzate. Si interverrà con modalità partecipate, sostenendo anche  azioni di capacity buinding, a favore  dello sviluppo locale  inclusivo, supportando in particolare imprese sociali e solidali. Contributo: 78.141 euro

Consulta la determina di approvazione (pdf, 181.4 KB) dei progetti

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/12/11 15:39:00 GMT+1 ultima modifica 2018-12-11T15:46:35+01:00

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina