Cooperazione territoriale europea

Siti patrimonio Unesco: candidature, gestione e rischio

Webinar il 30 marzo nell'ambito del progetto Firespill, Programma Italia-Croazia

Quale significato ha un “sito patrimonio dell’Unesco”? Quali possono essere i metodi e le procedure per candidare un bene come sito patrimonio dell’Umanità? Quali sono i rischi che caratterizzano i beni patrimonio dell’umanità? Come mitigare questo genere di rischi in favore della conservazione del bene stesso?

Nasce da questi interrogativi la volontà di dialogare con esperti, amministrazioni pubbliche, enti di ricerca nazionali e internazionali su un tema che per l’umanità tutta è molto caro, che porta con se' implicazioni sull'identità, la cultura, l'appartenenza e la trasmissione del patrumonio alle generazioni future.

Il webinar "Il patrimonio mondiale dell'umanità - Candidature, gestione e rischio" si terrà il 30 marzo 2021 dalle 14:30 alle 18:30. L'evento è organizzato da After the damages international academy (Università degli studi di Ferrara, Dipartimento di Architettura), Clust-ER BUILD, progetto “Firespill”, Interreg Italia – Croazia (Regione Emilia-Romagna, Servizio Coordinamento politiche europee, programmazione, cooperazione e valutazione), Agenzia per la Ricostruzione - Sisma 2012. Introducono e moderano Marcello Balzani, Università degli Studi di Ferrara, e Stefania Leoni, ART-ER, Attrattività, ricerca e territorio.

Nel dettaglio, si parlerà di riconoscimento di un bene come patrimonio dell'umanità, delle procedure per l'iscrizione nella «World heritage list», dei rischi che minacciano la conservazione dei siti Unesco e delle azioni che possono essere messe in campo per contrastarli. I casi riguarderanno Italia, Messico e Brasile: tre Paesi in un confronto internazionale sul grande tema della gestione del patrimonio da tutelare a difesa della cultura e dei valori da tramandare.

La problematica della gestione del rischio nei siti patrimonio dell’umanità assume grande valore perchè è costituita da aspetti che spaziano dalla pura gestione organizzativa alla salvaguadia e tutela. Dunque richio inteso anche come metodi e buone pratiche di gestione e di valorizzazione che hanno consentito ai beni di essere conservati, conosciuti e vissuti.

Per approfondire

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/03/16 13:41:00 GMT+2 ultima modifica 2021-04-12T12:17:03+02:00

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina