Cooperazione territoriale europea

Più integrazione fra i fondi europei

Alla Giornata della cooperazione europea di Roma sollecitazioni per sinergie fra Programmi e risorse

Si sono tenute il 24 e 25 ottobre a Roma le giornate italiane dedicate alla Cooperazione territoriale europea, che quest'anno hanno approfondito il tema dei rapporti con i cittadini nell'intento di rendere l'azione di queste politiche e delle istituzioni più vicine e tangibili nella vita quotidiana.

Sul sito dell'Agenzia per la coesione territoriale sono disponibili i materiali e le registrazioni del convegno.

ecday2.jpg

La Regione Emilia-Romagna ha partecipato alla sessione dedicata ad approfondire il ruolo della cooperazione territoriale europea e delle strategie macroregionali nel periodo di programmazione futuro (2021-2027) e le prospettive di raccordo con i fondi strutturali europei. In questo contesto sono stati restituiti gli esiti dei gruppi di lavoro delle Regioni sui possibili contributi della cooperazione territoriale nella programmazione dei Fondi, in un'ottica di integrazione ed efficientamento delle risorse, ancor più essenziale alla luce della probabile riduzione degli investimenti. Per quanto riguarda l'obiettivo esposto dalla Regione, quello di un'Europa più vicina ai cittadini, è emerso che, oltre ad alcuni temi forti su cui insistere - come la valorizzazione del patrimonio culturale e naturale, lo sviluppo delle industrie culturali e creative, l'innovazione sociale - la cooperazione può sostenere i Fondi anche grazie a un approccio innovativo, alla capacità istituzionale nella gestione di progetti complessi, all'esperienza di un approccio flessibile ai livelli territoriali d'azione e allo sfruttamento delle reti di partnership "lunghe", cioè estese oltre i confini nazionali.

ecday3.jpg

Fra le tante sollecitazioni emerse, la cooperazione territoriale è stata descritta come il valore aggiunto dettato dalla creatività, dall'ispirazione e tradotta nei progetti, come l'opportunità di portare temi comuni nelle agende dei diversi livelli territoriali, un laboratorio per lo sviluppo locale con un approccio che va oltre i confini amministrativi, una delle principali interfacce dell'Italia e dei Paesi coinvolti nei confronti dell'esterno (ad esempio in ambito Mediterraneo), un mezzo per creare stabilità, armonia e sviluppo e colmare i divari.

È emerso inoltre come sia fondamentale comunicare i risultati e le buone pratiche realizzate per poter coinvolgere i cittadini e garantire democrazia e partecipazione, anche grazie a consultazioni e specifici processi inclusivi.

Per approfondire

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/28 17:14:00 GMT+1 ultima modifica 2019-11-26T13:32:25+01:00

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina