Cooperazione territoriale europea

Italia-Croazia, bando per progetti strategici

Ultimo bando per il Programma Interreg - proposte progettuali entro il 15 novembre

Il primo ottobre 2019 è stato ufficialmente lanciato e pubblicato l’ultimo bando del Programma transfrontaliero Interreg Italia-Croazia, dedicato al finanziamento di progetti strategici.

Il bando è rivolto principalmente ad organizzazioni pubbliche italiane e croate di livello regionale e nazionale, enti di diritto pubblico, enti privati e organizzazioni internazionali localizzate nell’area di Programma (eccetto per i partner associati).

Sarà possibile presentare proposte progettuali fino al 15 novembre 2019 alle ore 12:00. Saranno assegnati 69,71 milioni di euro dal FESR (Fondo europeo per lo sviluppo regionale) per finanziare progetti nell'ambito degli 11 temi strategici e dei 4 assi prioritari del Programma. Si prevede che sarà finanziato 1 progetto strategico per ciascun tema.

Il programma prevede la realizzazione di progetti strategici su temi prioritari per l’area, che sono stati individuati anche grazie ad un intenso confronto  tra le due delegazioni (croata e italiana) e di concerto con gli organi di programma, al fine di costruire proposte in linea con la programmazione nazionale e territoriale e d’interesse per il Programma transfrontaliero.

Con questo bando  l’Autorità di gestione mira ad approvare importanti progetti di sistema che coinvolgano le istituzioni del territorio, con particolare riguardo ai temi indicati come prioritari anche per la programmazione 2021-27 nell'area adriatica.

Il Comitato nazionale del Programma ha riconosciuto l’impegno delle Regioni coinvolte a sviluppare temi e priorità condivise, anche per assicurare la capacità di realizzazione dei progetti, recependo anche indicazioni sui target e i profili dei soggetti istituzionali più idonei a partecipare.

Infine, il contributo del FESR richiesto da ciascun partner nella proposta di progetto non deve essere inferiore a 100.000 euro; il progetto deve avere una durata massima di 36 mesi e deve concludersi entro il 2022.

Per approfondire

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/21 15:50:00 GMT+2 ultima modifica 2019-10-21T15:54:02+02:00

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina