Bando per la pace 2019 - Associazioni

Contributi per azioni, eventi, attività, iniziative rivolte al tema della pace, interculturalità, diritti, dialogo interreligioso e cittadinanza globale
Stato
Chiuso
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Chi può fare domanda
  • Enti del Terzo settore
Data di pubblicazione 27/03/2019
Scadenza termini partecipazione 24/04/2019 23:55
Chiusura procedimento 01/07/2019

Sono disponibili contributi per i soggetti del Terzo settore che intendano realizzare azioni, eventi, attività, iniziative rivolte al tema della pace, dell'interculturalità, dei diritti, del dialogo interreligioso e della cittadinanza globale.

La Regione ha infatti messo a disposizione complessivamente 100.000 euro con la delibera n°454 del 25 marzo 2019  per promuovere e sostenere iniziative rivolte a favorire il dialogo tra comunità nella valorizzazione delle diversità; i diritti di cittadinanza e cittadinanza globale; la scuola, l'educazione alla pace, i diritti umani; la cultura, l'arte, lo sport, gli ambiti di interazione della comunità; l'ambiente, l'economia, la conoscenza, come strumenti di pace e riduzione dei conflitti, secondo quanto previsto dalla legge regionale n°12 del 2002 (Interventi regionali per la cooperazione con i Paesi in via di sviluppo e i Paesi in via di transizione, la solidarietà internazionale e la promozione di una cultura di pace) e della deliberazione dell'Assemblea legislativa n°99 del 26 ottobre 2016 (Approvazione del documento di indirizzo programmatico per il triennio 2016-2018).

Chi può presentare domanda di contributo:

  • Organizzazioni non governative (ONG)
  • Onlus
  • Organizzazioni di volontariato
  • Associazioni di promozione sociale
  • Cooperative sociali
  • Forme associate dei soggetti citati

Le proposte progettuali dovranno pervenire alla Regione Emilia-Romagna secondo lo schema riportato nell'Appendice 1 della delibera entro il 24 aprile 2019 all’indirizzo di posta elettronica certificata programmiarea@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Il contributo regionale potrà essere concesso nella misura massima del 70% del costo totale previsto del progetto e non potrà comunque essere superiore a 20.000 euro per ciascuna proposta.

Per approfondire


Servizio Coordinamento delle politiche europee, programmazione, cooperazione e valutazione

Responsabile: Caterina Brancaleoni

Per informazioni

Luca De Pietri
tel. 051 5273168

Gilda Fanton
tel. 051 5275480

Materia: Cultura | Diritti e sociale

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/03/27 16:22:00 GMT+2 ultima modifica 2019-11-29T14:53:41+02:00

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina