Avviso per emergenza in Ucraina 2022 n.1

Per assistenza sanitaria e aiuti immediati alla popolazione
Stato
Chiuso
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Chi può fare domanda
  • Enti del Terzo settore
Data di pubblicazione 08/03/2022
Scadenza termini partecipazione 16/03/2022 18:00
Chiusura procedimento 10/04/2022

La Regione ha stanziato 50.000 euro per rispondere con estrema urgenza ai bisogni di profughi e sfollati ucraini in transito nelle città di Lviv (Leopoli) e Chernivtsi, diretti in Polonia e Romania o destinati a raggiungere i familiari nel resto dell’Unione europea.

Da martedì 8 marzo e fino al 16 marzo 2022, ONG, onlus, organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, cooperative sociali ed enti locali possono presentare un progetto sugli ambiti di intervento prioritario: la fornitura di prodotti alimentari e non alimentari di prima emergenza ed essenziali per la popolazione in fuga; la prestazione di servizi medici di emergenza, fornitura di medicinali, materiale e attrezzature sanitarie; servizi di sostegno psicosociale per persone vulnerabili, rifugiate e sfollati interni; il sostegno alle famiglie vulnerabili attuato in ogni forma, anche attraverso la messa a disposizione di strutture ricettive o alloggi per gli sfollati che intendono restare all’interno dei confini ucraini (servizi di accoglienza; mensa, alloggio); il supporto logistico ai trasporti delle persone da Ucraina a Polonia e da Ucraina a Romania in condizioni di sicurezza. Tali attività andranno realizzate in collaborazione e con il sostegno alle associazioni di solidarietà, alle ONG ed altri enti locali ucraini, rumeni e polacchi, o internazionali, impegnati nella fornitura di assistenza umanitaria e sanitaria a favore dei profughi e sfollati.

Il progetto sarà finanziato fino al 100% del costo totale, con un tetto massimo di  50.000 euro.

logo_aiuti_ucraina.pngOccorrerà inoltre prestare una forte attenzione agli equilibri sociali ed economici delle comunità locali. Il progetto potrà durare fino a 12 mesi ma è prevedibile che si concretizzi e si concluda prima della scadenza prevista.

Per la presentazione dei progetti il soggetto proponente dovrà accreditarsi e compilare la domanda tramite l’applicativo “software della cooperazione” raggiungibile all'indirizzo: https://servizifederati.regione.emilia-romagna.it/BandiCooperazioneInternazionale/ 

 L’accreditamento di un’organizzazione, a cura del legale rappresentante, è il prerequisito necessario affinché questa organizzazione possa presentare una domanda di contributo.

Tutte le informazioni necessarie per l'accesso alla piattaforma sono riportate nel Manuale di accreditamento.

La domanda dovrà essere inviata entro le ore 18 del 16 marzo 2022.

Per approfondire


Servizio Coordinamento delle politiche europee, programmazione, programmazione, riordino istituzionale e sviluppo territoriale, partecipazione, cooperazione, valutazione

Responsabile: Caterina Brancaleoni

tel. 051 527 8901

Per informazioni
CooperazioneInternazionale@Regione.Emilia-Romagna.it

Materia: Diritti e sociale | Estero

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/03/08 14:48:00 GMT+2 ultima modifica 2022-05-05T15:04:38+02:00

valuta sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina